enoarmonie poster 2018 01

ENoArmonie 2019 - La grande musica da camera incontra i vini d'eccellenza

Al via la tredicesima edizione dell'attesa iniziativa. Il meglio di Radio 3 RAI, Angelo Foletto e grandi interpreti in Friuli per sposare la grande musica da camera con rinomati vini della nostra regione e non solo

Si parte con i vini di Livio Jermann, Valentina Lo Surdo e un sestetto di artisti internazionali, nel tradizionale concerto dedicato alla Giornata della Memoria.

L'originale format del festival ENoArmonie, ideato e curato dall'Associazione Musicale Sergio Gaggia di Cividale, è pronto a conquistare gli amanti della grande musica e del buon vino.
Il debutto dell'edizione 2019, la tredicesima, coinciderà con una data altamente simbolica, quella della Giornata della Memoria, in calendario domenica 27 gennaio. L'evento inaugurale della rassegna, sostenuta dalla Regione e da numerosi enti e aziende, proporrà una decina di appuntamenti.

Si comincerà domenica 27 gennaio, alle 18,alla tenuta dell'azienda Jermann, a Ruttars di Dolegna. La Giornata della Memoria sarà il magnete degli abbinamenti e delle sinestesie proposte da Valentina Lo Surdo, voce tra le più apprezzate della terza rete radiofonica Rai. Il concetto di memoria, infatti, sarà esteso al doveroso e affettuoso ricordo dei genitori di Silvio Jermann, entrambi mancati, alla fine dello scorso anno, dopo una lunga e laboriosa vita.

Il programma della serata offrirà uno spaccato della cultura tedesca, melting pot di più tradizioni, fra le quali - e non certo ultima - quella ebraica. In repertorio il grande sestetto per pianoforte e archi di Felix Mendelssohn e il celebre quintetto "Die Forelle" di Franz Schubert, la cui esecuzione sarà affidata a un gruppo internazionale di talenti: sul palco la violinista coreana Mi-Sa Yang, David Briatore e Vladimir Mendelssohn alla viola, il violoncellista Frieder Berthold, Harada Mitsugu al contrabbasso e Andrea Rucli al pianoforte. Nomi di spicco, insomma, per dare vita a uno dei tipici laboratori cameristici curati dalla Gaggia, che spesso propone repertori inusuali.

I vini che si potranno degustare in abbinamento alle musiche saranno prodotti dall'azienda Jermann, da decenni leader del settore vitivinicolo in Friuli e all'estero: in assaggio il 65 Bruna e Angelo 2010 (i nomi dei genitori di Silvio Jerman), il Traminer Aromatico 2017 e il Blau & Blau 2015. 


Programma

enoarmonie programma 2018 400


Picture Gallery


Links


Downloads (in formato PDF - Adobe Reader)